11 settembre 2018

MINI MASTER DI AGGIORNAMENTO IN TEMA DI FISCALITA' INTERNAZIONALE

CFP: 21

Relatore: Dott. Ennio Vial

Diretta: 9.30 - 12.30

Accreditato per Revisori
Non accreditato per Consulenti del Lavoro

Videoconferenza - MINI MASTER DI AGGIORNAMENTO IN TEMA DI FISCALITA' INTERNAZIONALE€ 525,00

+ IVA

Videoconferenza: soldi-mappamondo
Il percorso di fiscalità internazionale che proponiamo si articola in sette videoconferenze autonomamente fruibili ma comunque collegate in un percorso formativo.
L’intento è quello di focalizzarci sui temi di più stringente attualità.
La prima affronta il tema cardine della fiscalità internazionale, ossia la residenza dei soggetti. E’, infatti, necessario valutare a monte se un soggetto risulta fiscalmente residente in Italia o no per determinare i diversi criteri impositivi ad esso applicabili.
La seconda videoconferenza è di stringente attualità in quanto affronta in modo organico la nuova convenzione multilaterale BEPS del 7 giugno 2017 illustrando le conseguenze sui diversi trattati in vigore stipulati dall’Italia.
Il terzo incontro affronta il tema dei redditi di natura finanziaria e di natura immobiliare.
La quarta videoconferenza, poi, approccia la questione della disciplina sulle controlled foreign companies e sul regime dei dividendi paradisiaci.
La quinta videoconferenza parla di transfer price. La disciplina è in particolare fibrillazione. Nel luglio 2017 sono uscite le nuove linee guida OCSE. Nel 2018 è uscito anche il D.M. emanato ai sensi dell’art. 110 comma 7 del tuir che contiene le linee guida domestiche.
La sesta videoconferenza affronta il tema del reddito da lavoro in ambito internazionale declinato con le seguenti casistiche: redditi di lavoro dipendente, reddito di lavoro autonomo, reddito di impresa, reddito di artisti e sportivi, reddito di studenti e insegnanti, reddito da pensione. Infine, il settimo ed ultimo intervento affronta il tema della stabile organizzazione. Verrà affrontato sia il regime di branch exemption, sia le novità normative che hanno interessato la stabile ad opera del legislatore interno e della Convenzione Multilaterale BEPS.

1° incontro 11.09.2018 ore 09.30 – 12.30 La residenza dei soggetti
2° incontro 18.09.2018 ore 14.30 – 17.30 Convenzione multilaterale BEPS e l’impatto sui trattati dell’Italia
3° incontro 27.09.2018 ore 09.30 – 12.30 I redditi immobiliari e finanziari
4° incontro 02.10.2018 ore 14.30 – 17.30 La disciplina CFC
5° incontro 23.10.2018 ore 14.30 – 17.30 Transfer Price: casistiche e operatività
6° incontro 26.10.2018 ore 09.30 – 12.30 Redditi di lavoro in ambito internazionale
7° incontro 31.10.2018 ore 09.30 – 12.30 La Stabile Organizzazione

Le videoconferenze si possono seguire in diretta il giorno fissato, inoltre, sono visionabili in differita dal giorno successivo della diretta, per 6 mesi. E’ possibile conseguire crediti formativi sia seguendo la diretta, sia seguendo la differita; tuttavia, i crediti formativi, verranno rilasciati solo a seguito della compilazione del test finale di 15 domande.

1° La residenza dei soggetti - 11.9.2018 - 9.30-12.30

Obiettivo
Il corso ha lo scopo di illustrare il tema della residenza dei soggetti distinguendo il caso delle persone fisiche, delle società e dei trust.
Una particolare attenzione verrà data ai regimi fiscali di incentivo per l trasferimento in Italia delle persone fisiche.

Programma
La residenza delle persone fisiche
La normativa del tuir
La disciplina convenzionale
Orientamenti giurisprudenziali
Il regime dei neoresidenti abbienti (art. 24 bis tuir)
Agevolazioni per docenti e ricercatori

Le agevolazioni per gli impatriati
Trasferimento di residenza all’estero
Trasferimento di residenza in Italia

La residenza delle società
La disciplina del tuir
La disciplina convenzionale
La presunzione di esterovestizione
Il nuovo Modello OCSE 2017 e la convenzione Multilaterale BEPS
Orientamenti giurisprudenziali
Trasferimento di residenza all’estero
Trasferimento di residenza in Italia

La residenza dei trust
La disciplina del tuir
Applicabilità delle convenzioni ai trust
I trust istituiti in Paesi a fiscalità privilegiata
Le presunzioni di residenza dei trust

2° La convenzione Multilaterale BEPS e l’impatto sui trattati dell’Italia - 18.09.2018 - 14.30-17.30

Obiettivo
La videoconferenza analizza i principali aspetti della Convenzione Multilaterale BEPS firmata il 7.6.2017 a Parigi, la quale andrà a modificare in modo automatico più clausole delle Convenzioni bilaterali contro le doppie imposizioni siglate dall’Italia con Stati terzi.

Il contenuto di questo nuovo documento avrà una efficacia direttamente modificativa dei vari trattati stipulati dall’Italia.

Programma
oggetto e scopo della convenzione multilaterale
• finalità della convenzione multilaterale
• natura multilaterale delle misure adottate
• disposizioni obbligatorie e opzionali
• natura delle riserve e delle opzioni
• entrata in vigore e decorrenza

analisi delle singole disposizioni della convenzione multilaterale
• contrasto all’impiego di strumenti ibridi
• criteri di individuazione della residenza (dual resident enti- ties)
• criteri di eliminazione della doppia imposizione
• modifica del preambolo delle convenzioni
• disposizioni anti-abuso
• norma generale (principal purpose test)
• disposizione semplificata sulla limitazione dei benefici (s-lob)
• facoltà di riserva e notifiche
• periodo minimo di possesso per il regime convenzionale dei dividendi
• plusvalenze derivanti dalla cessione di partecipazioni in società immobiliari
• clausola anti-abuso per le stabili organizzazioni situate in giurisdizioni terze
• applicazione di accordi fiscali per limitare il diritto di una parte di assoggettare ad imposta i propri residenti
• stabile organizzazione personale
• agente dipendente
• agente indipendente
• stabile organizzazione (elusione artificiosa dello status)
• anti-fragmentation rule
• facoltà di riserva e notifiche
• splitting up dei contratti (cantieri)
• ricorso alla procedura amichevole
• rettifiche corrispondenti
• arbitrato obbligatorio vincolante

recepimento, da parte dell’Italia, delle singole disposizioni non obbligatorie
• accordi fiscali coperti
• riserve ed opzioni esercitate dall’Italia

3° I redditi immobiliari e finanziari - 27.09.2018 - 09.30 – 12.30

Obiettivo
Il corso ha lo scopo di illustrare i criteri di tassazione dei redditi di natura finanziaria e immobiliare prodotti all’estero da soggetti fiscalmente residenti in Italia ed in Italia da soggetti fiscalmente residenti all’estero.

Programma
I redditi di natura finanziaria
• I dividendi
La normativa interna
La direttiva madre figlia
La convenzione contro le doppie imposizioni
La convenzione Multilaterale
• Gli interessi
La normativa interna
La direttiva interessi e canoni
La convenzione contro le doppie imposizioni
• Le plusvalenze
La normativa interna
La convenzione contro le doppie imposizioni
La convenzione Multilaterale
Le plusvalenze immobiliari
• Le criptovalute
• Altre tipologie di redditi finanziari

Redditi da fabbricati
Gli immobili sfitti
Gli immobili affittati
Disciplina interna
Disciplina convenzionale
Rapporto con l’IVIE

Il credito di imposta
Redditi di natura finanziaria
Redditi da immobili

4° La disciplina controlled foreign companies - 2.10.2018 - 14.30-17.30

Obiettivo
Il corso ha lo scopo di illustrare la disciplina controlled foreign companies di cui all’art. 167 del tuir e alla connessa disciplina dei dividendi e delle plusvalenze paradisiache.
Verrà dato spazio ad esempi pratici e ai quesiti dei partecipanti.

Programma
La disciplina cfc black
Requisiti di applicazione
Evoluzione della normativa nel tempo
Esempi di calcolo del livello impositivo del paese estero
Abolizione della cfc da collegamento
La disciplina dell’interpello
Analisi delle esimenti

Dividendi e plusvalenze paradisiache
Come discriminare il dividendo e la plusvalenza paradisiaca da quella white
Il credito di imposta sui dividendi
Simulazioni

I rapporti tra CFC black e il regime della branch exemption
La branch exemption in caso di stabile ubicata in paesi con i requisiti dell’art. 167
Simulazioni

La disciplina cfc white
Rapporto con la CFC black
Lineamenti della disciplina
Simulazioni

La compilazione del Modello Redditi

5° Il transfer price: casistiche e operatività - 23.10.2018 - 14.30 – 17.30

Obiettivo
La videoconferenza ha lo scopo di approfondire il tema del transfer price alla luce dei recenti sviluppi a livello OCSE e a livello domestico.
Nel mese di luglio 2017, infatti, l’OCSE ha diramato le nuove linee guida che integrano sotto diversi profili la precedente versione del 2010.
Il legislatore italiano è intervenuto sul tema modificando il comma 7 dell’art. 110 del tuir ad opera del D.L. 50/2017.
Il D.M. 14.5.2018 fornisce le nuove linee guida domestiche in tema di Transfer Pricing.
Sempre più frequenti sono i casi in cui l’Agenzia accerta il tema del transfer price anche sulle imprese di modeste dimensioni.

Programma
La disciplina italiana e l’intervento del D.L. 50/2017
Il principio del valore normale
Il nuovo approccio per entità separate

Le linee guida domestiche: il D.M. 14.5.2018
La portata innovativa della norma
Le ipotesi di rettifica in diminuzione: il nuovo art. 31 quater del DPR 600/73 ed il Provvedimento 30.5.2018

Il punto della giurisprudenza su alcuni temi del transfer price
Il finanziamento infragruppo fruttuoso o meno
Esame degli orientamenti giurisprudenziali
La posizione della Corte di Giustizia UE
il transfer price ha natura di norma antielusiva?
Esame degli orientamenti giurisprudenziali
Il concetto di controllo ai fini del transfer price
Esame degli orientamenti giurisprudenziali

Trasfer price e irap

Le nuove linee guida OCSE del luglio 2017
Metodi in materia di prezzi di trasferimento
- Il cup
- il resale price (RPM)
- Il cost plus (CPM)
- Il TNMM
- Il Profit split.
L’analisi di comparabilità
I servizi infragruppo
I servizi a basso valore aggiunto: nuovi criteri
I cost contribution agreements

I beni immateriali
Le nuove linee guida
I nuovi esempi delle linee guida

Le tutele documentali e le novità italiane in merito al CBCR
Il master file
La documentazione nazionale
Il country by country report
Lo sgravio delle sanzioni
Esempi di documentazione

Il transfer price nel modello Redditi

Profili penali del transfer price
L’accertamento dell’Agenzia delle Entrate
L’accertamento con il metodo del confronto del prezzo
L’accertamento con il metodo TNMM
Spunti di difesa

6° I redditi di lavoro in ambito internazionale - 26.10.2018 - 9.30-12.30

Obiettivo
Il corso ha lo scopo di illustrare il criteri di tassazione dei redditi da lavoro prodotti all’estero da soggetti residenti e prodotti in Italia da soggetti non residenti.

Programma
I redditi di lavoro dipendente
• Disciplina domestica
• Disciplina convenzionale
• Il distacco di breve periodo
• Il distacco di lungo periodo
• I frontalieri
• Il TFR e le indennità di buona uscita

Il reddito di lavoro autonomo
• Disciplina domestica
• Disciplina convenzionale
• Come evitare l’applicazione della ritenuta alla fonte

Il reddito di impresa
• Il reddito commerciale senza stabile
• Il reddito mediante stabile

Il reddito di artisti e sportivi
• Disciplina domestica
• Disciplina convenzionale

Il reddito di studenti e insegnanti

Il reddito da pensione

Il credito di imposta per le diverse casistiche reddituali
• Redditi di lavoro dipendente
• Redditi di lavoro autonomo

7° La stabile organizzazione - 31.10.2018 - 9.30-12.30

Obiettivo
La videoconferenza affronta i profili giuridici e fiscali dell’istituto.
L’intervento avrà un approccio molto operativo e farà spesso riferimento a casi professionali.

Programma
La definizione della stabile organizzazione
- La normativa domestica
- Le convenzioni contro le doppie imposizioni
- Il nuovo commentario OCSE del 18 dicembre 2017

Il caso del cantiere

La stabile organizzazione all’interno della società di diritto locale

La stabile organizzazione nell’evoluzione giurisprudenziale italiana

La contabilità della stabile organizzazione
- Come implementare la contabilità;
- Recepimento in Italia della contabilità della stabile estera

Le operazioni straordinarie che coinvolgono la stabile organizzazione
- Cessione di stabile organizzazione;
- Conferimento di stabile organizzazione;
- Affitto di stabile organizzazione;
- Fusioni e scissioni in presenza di stabili organizzazioni

La stabile organizzazione estera ed il regime di branch exemption
- Esercizio e revoca dell’opzione dell’opzione
- Il recapture delle perdite
- Il regime in presenza di branch paradisiache
- La gestione della dichiarazione dei redditi

Il regime controlled foreign companies e la stabile organizzazione
Fiscalità degli utili provenienti dalla stabile organizzazione
Profili iva della stabile organizzazione
Il transfer pricing in presenza di stabile organizzazione
Videoconferenza - MINI MASTER DI AGGIORNAMENTO IN TEMA DI FISCALITA' INTERNAZIONALE€ 525,00

+ IVA