22 gennaio 2018

Aspetti fiscali della cessione d’azienda (asset deal)

Focus n. 3 del 22.01.2018 a cura di Ruggero Viviani - pag. 20

Focus n. 3 del 22.01.2018 a cura di Ruggero Viviani - pag. 20€ 10,00

+ IVA

La cessione d’azienda comporta numerosi punti di criticità nei rapporti con il fisco. Non si tratta, infatti, solamente di conoscere le modalità di tassazione diretta e indiretta, nel caso di specie, ma occorre monitorare gli strascichi connessi con l’operazione nell’ambito dell’attività accertativa degli uffici dell’amministrazione finanziaria. Ai fini delle imposte dirette può infatti essere rettificato il prezzo dell’operazione ritenuto incongruo anche utilizzando il valore definito ai fini dell’imposta di registro. Quest’ultimo valore costituisce oggi una presunzione “semplicissima” e non ribalta più l’onere della prova in capo al contribuente, dopo l’introduzione del decreto internazionalizzazione (art. 5, comma 3, D.lgs. n. 147/2015). Anche ai fini dell’imposta di registro la determinazione del valore venale dell’azienda incontra ostacoli operativi laddove l’ufficio applica automatismi accertativi che si scontrano con le singole realtà aziendali (fallimenti, perdite, ecc. …). Sussistono poi operazioni volte a tutelare il gettito (vedi l’art. 14 del D.lgs. n. 472/1997, che si pone l’obiettivo di contrastare operazioni di cessione volte a frodare il fisco).
Categorie:Operazioni straordinarie
Focus n. 3 del 22.01.2018 a cura di Ruggero Viviani - pag. 20€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: grafici-analisi-bilanci 4
23 maggio 2018
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: unico 2018
24 maggio 2018
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: casa-soldi
24 maggio 2018
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA