Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
16 giugno 2010

Studi di settore: la multiattività

Antonella Gemelli e Leonardo Pietrobon

Focus N. 24 - pag.n. 33

Studi di settore: la multiattività - Focus N. 24 - pag.n. 33€ 10,00

(prezzi IVA esclusa)

Fra le novità più importanti, in materia di studi di settore, che hanno caratterizzato il periodo di imposta 2007 e che si ritrovano anche per il periodo di imposta 2009, figura senz’altro l’uscita di scena del modello Gerico Annotazione Separata relativo alle imprese multiattività e multipunto. Come noto, infatti, con il D.M. 11 febbraio 2008 è stata completamente rivista la disciplina inerente i cosiddetti contribuenti "multiattività" e "multipunto". Il decreto ha, in estrema sintesi, abolito già a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2007, l'obbligo dell'annotazione separata dei componenti rilevanti per gli studi di settore (fatto salvo per i ricavi). Sono stati, inoltre semplificati notevolmente gli obblighi a carico dei citati contribuenti sancendo, di fatto, il definitivo tramonto di Gerico AS. A decorrere dal periodo di imposta 2007 le nuove disposizioni prevedono che si è in presenza di una multiattività qualora il soggetto che esercita due o più attività d'impresa (non rientranti nel medesimo studio) abbia un ammontare di ricavi, relativi alle attività non prevalenti superiori ad una determinata soglia percentuale (pari al 20% per il periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2007 e al 30% per quello in corsoalla data del 31 dicembre 2008) dell'ammontare complessivo dei ricavi conseguiti; in tal caso il soggetto applica lo studio di settore relativo all'attività prevalente esercitata e compila il prospetto multiattività presente nel medesimo studio di settore.
Categorie:Studi di Settore  –  Unico e 730
Studi di settore: la multiattività - Focus N. 24 - pag.n. 33€ 10,00

(prezzi IVA esclusa)

 

ABC News

 
26-09-2016

Per i beni in comodato, inerenza da valutare con attenzione

Il trattamento fiscale, ai fini della determinazione del reddito d’impresa, dei beni concessi in comodato è stato più volte oggetto di chiarimenti da…
26-09-2016

I giroconti “interni” non rilevano per il regime di ASD

La legge n. 398/91 prevede rilevanti agevolazioni fiscali e semplificazioni amministravo-contabili a favore di tutte quelle associazioni che, prive…
26-09-2016

Dies a quo per la costituzione in giudizio alle Sezioni Unite

Relativamente alla notifica e al successivo deposito del ricorso tributario, da tempo si assiste in giurisprudenza ad un contrasto di opinioni su due…
26-09-2016

La responsabilità del notaio decorre dall’accertamento dell’imposta

Il termine di prescrizione decennale del diritto al risarcimento del danno per responsabilità professionale del notaio decorre dalla data…
26-09-2016

Denunce in scadenza per i pensionati con redditi di lavoro autonomo

I pensionati assoggettati al regime di incumulabilità regolato dall’art. 10 del DLgs. 503/92, che nel 2015 hanno svolto attività di lavoro autonomo,…
26-09-2016

“Nuova vita” per l’anatocismo bancario

Con il varo del decreto CICR n. 343/2016, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 212/2016, giunge a compimento la tormentata vicenda dell’anatocismo…
24-09-2016

Confini più definiti per il credito d’imposta per ricerca e sviluppo

La risoluzione n. 80 dell’Agenzia delle Entrate pubblicata ieri potrebbe ridefinire, in modo stringente, i confini dell’ambito di applicazione del…
24-09-2016

Per dedurre le spese per disabili basta l’handicap anche non grave

Per la deduzione IRPEF delle spese mediche e di assistenza specifica necessarie nei casi di grave invalidità o menomazione, è sufficiente la…
24-09-2016

Nell’opposizione al passivo, onere della prova a carico dell’attestatore

Il preteso creditore, il quale proponga opposizione allo stato passivo del fallimento, dolendosi dell’esclusione di un credito del quale aveva…
24-09-2016

Mobilio e oggetti di antiquariato in RW

A pochi giorni dalla scadenza per la presentazione del modello UNICO 2016 e quindi del quadro RW per le persone fisiche, le società semplici e gli…
24-09-2016

Ruolo diverso per concorrente e amministratore di fatto

Nell’ambito dei reati commessi in contesti societari si tende, genericamente, ad affermare che alla responsabilità degli amministratori formali, di…
24-09-2016

Il CNDCEC propone le Zone economiche speciali per il rilancio del Sud

Zone economiche speciali, finanza agevolata e una “rivoluzione” nelle logiche della Pubblica Amministrazione. È questa la ricetta dei commercialisti…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa

E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it