Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
16 giugno 2010

Studi di settore: la multiattività

Antonella Gemelli e Leonardo Pietrobon

Focus N. 24 - pag.n. 33

Studi di settore: la multiattività - Focus N. 24 - pag.n. 33€ 10,00

(prezzi IVA esclusa)

Fra le novità più importanti, in materia di studi di settore, che hanno caratterizzato il periodo di imposta 2007 e che si ritrovano anche per il periodo di imposta 2009, figura senz’altro l’uscita di scena del modello Gerico Annotazione Separata relativo alle imprese multiattività e multipunto. Come noto, infatti, con il D.M. 11 febbraio 2008 è stata completamente rivista la disciplina inerente i cosiddetti contribuenti "multiattività" e "multipunto". Il decreto ha, in estrema sintesi, abolito già a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2007, l'obbligo dell'annotazione separata dei componenti rilevanti per gli studi di settore (fatto salvo per i ricavi). Sono stati, inoltre semplificati notevolmente gli obblighi a carico dei citati contribuenti sancendo, di fatto, il definitivo tramonto di Gerico AS. A decorrere dal periodo di imposta 2007 le nuove disposizioni prevedono che si è in presenza di una multiattività qualora il soggetto che esercita due o più attività d'impresa (non rientranti nel medesimo studio) abbia un ammontare di ricavi, relativi alle attività non prevalenti superiori ad una determinata soglia percentuale (pari al 20% per il periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2007 e al 30% per quello in corsoalla data del 31 dicembre 2008) dell'ammontare complessivo dei ricavi conseguiti; in tal caso il soggetto applica lo studio di settore relativo all'attività prevalente esercitata e compila il prospetto multiattività presente nel medesimo studio di settore.
Categorie:Studi di Settore  –  Unico e 730
Studi di settore: la multiattività - Focus N. 24 - pag.n. 33€ 10,00

(prezzi IVA esclusa)

 

ABC News

 
24-05-2017

La tassazione sostitutiva di 100.000 euro assorbe tutti i redditi esteri

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato ieri la circolare n. 17, che fornisce chiarimenti sui regimi agevolativi previsti per le persone fisiche che…
24-05-2017

Anticipati i nuovi indici di affidabilità al posto degli studi di settore

La disciplina degli indici sintetici di affidabilità fiscale, sostitutivi degli studi di settore, potrebbe essere introdotta in via anticipata…
24-05-2017

Aggiunti dati sugli studi di settore nel cassetto fiscale

Da ieri, il prospetto riepilogativo del cassetto fiscale, contenente le informazioni più significative dichiarate per l’applicazione degli studi di…
24-05-2017

Incentivi per i lavoratori “contro-esodati” fino al 2017

Nell’ambito della circ. 17 di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha fornito rilevanti chiarimenti in merito alle misure volte ad agevolare le persone…
24-05-2017

Il pagamento del debito tributario non vale per tutti i concorrenti nel reato

Il pagamento del debito tributario da parte di un concorrente (o di un terzo) di per sé non produce alcun effetto sugli altri concorrenti (o…
24-05-2017

Commercialisti: “Bene i decreti attuativi sul terzo settore”

Gli schemi di decreto sul non profit rappresentano un “passaggio cruciale per il completamento del progetto di riforma” del terzo settore.I…
24-05-2017

Notifica della cartella non necessaria per l’insinuazione dei crediti previdenziali

La notifica della cartella non è necessaria, ad alcun fine, qualora la pretesa iscritta a ruolo, insinuata al passivo fallimentare, non abbia natura…
24-05-2017

Procedura per la domanda del contributo asili nido operativa dal 17 luglio

L’INPS, con la circolare n. 88/2017, ha fornito le prime istruzioni operative per accedere all’agevolazione prevista per il pagamento delle rette…
24-05-2017

Licenziamento per malattia senza tempi “prefissati”

In caso di licenziamento per superamento del periodo di comporto, la tempestività del recesso non può essere rigidamente determinata sulla base dei…
24-05-2017

Per la DIS-COLL serve l’iscrizione in via esclusiva alla Gestione separata

Con la circolare n. 89 di ieri, l’INPS è intervenuto con riferimento alla DIS-COLL, ovvero l’indennità di disoccupazione per i collaboratori…
23-05-2017

Primo via libera alla web tax, rimborsi IVA più veloci

La platea dei destinatari dello split payment resta invariata, ma è in arrivo la velocizzazione dei rimborsi IVA, oltre alla “web tax”.Ieri la…
23-05-2017

Spese per asilo nido e scuola materna con i codici “33” o “12” in REDDITI PF

Per le spese documentate sostenute dai genitori per il pagamento delle rette relative alla frequenza di asili nido da parte dei figli spetta la…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.
IBAN – IT33C0311152960000000033179

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26
Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa

E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it