Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
18 settembre 2012

Responsabilità solidale dell’appaltatore: le modifiche del DL n. 83/2012 (art. 13 ter DL n. 83/2012, Legge n. 134/2012)

Memory n. 358 del 18.09.2012 a cura di Riccardo Malvestiti

Con il DL n. 83/2012, convertito con legge n. 134/2012 il legislatore ha introdotto alcune modifiche in materia di solidarietà negli appalti. Nel dettaglio, il comma 28 dell’articolo 35, nel testo già sostituito dal comma 5-bis dell'art. 2 del D.L. 2 marzo 2012, n. 16, convertito dalla legge 26 aprile 2012, n. 44, nel testo modificato dal DL sviluppo e crescita sostenibile dispone che “In caso di appalto di opere o di servizi, l'appaltatore risponde in solido con il subappaltatore, nei limiti dell'ammontare del corrispettivo dovuto, del versamento all'erario delle ritenute fiscali sui redditi di lavoro dipendente e del versamento dell'imposta sul valore aggiunto dovuta dal subappaltatore all'erario in relazione alle prestazioni effettuate nell'ambito del rapporto di subappalto. La responsabilità solidale viene meno se l'appaltatore verifica, acquisendo la documentazione prima del versamento del corrispettivo, che gli adempimenti di cui al periodo precedente, scaduti alla data del versamento, sono stati correttamente eseguiti dal subappaltatore […]”. Con l’intervento del decreto sviluppo viene specificato quali sono le verifiche che l’appaltatore nonché il committente devono attivare se vogliono sottrarsi alla responsabilità solidale con chi ha effettuato i lavori. Viene prevista, inoltre, l’irrogazione di una sanzione da 5.000 euro a 200.000 a carico del committente che non adotti delle modalità di pagamento che garantiscano la verifica e la documentazione del corretto adempimento degli obblighi fiscali a carico di appaltatori e subappaltatori.
Categorie:Varie
 

ABC News

 
02-10-2014

Recupero di somme rimborsate legittimo tramite iscrizione a ruolo

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 20704 depositata ieri, si è occupata dell’ambito applicativo dell’art. 43 del DPR 602/73, che riguarda gli…
02-10-2014

Modifiche ai “minimi” con la delega fiscale

In occasione del question time di ieri in Commissione Finanze alla Camera, rispondendo all’interrogazione n. 5-03676 del deputato Pietro Laffranco, il…
02-10-2014

Tutto fermo fino al 13 ottobre per la dichiarazione IMU TASI ENC

A pochi giorni dalla firma del decreto del Ministero dell’Economia e delle finanze che differisce al 30 novembre 2014 (1° dicembre perché il 30…
02-10-2014

Compensazioni “fuori” dall’IVA di gruppo

Con la sentenza n. 20708, depositata ieri, 1° ottobre 2014, la Corte di Cassazione ha disconosciuto il diniego al rimborso IVA che l’Amministrazione…
02-10-2014

Imposizione diversa del rent to buy con acquisto automatico o su “opzione”

Negli ultimi tempi, il “rent to buy” è stato oggetto di attenzione sia da parte del legislatore (si veda “Il rent to buy si trascrive come un…
02-10-2014

La “231” estende all’ente le garanzie difensive per la persona fisica

In materia di responsabilità amministrativa/penale degli enti, può essere interessante un focus su alcuni aspetti procedurali che è opportuno tenere…
02-10-2014

Il modello 770 non prova le certificazioni

Nel reato di omesso versamento di ritenute certificate (art. 10-bis del DLgs. 74/2000) spetta all’accusa l’onere di provare l’elemento costitutivo…
01-10-2014

L’autoriciclaggio “si divide in due”

Cambia ancora l’orientamento del Governo sull’autoriciclaggio. Il Ministero della Giustizia, infatti, avrebbe riformulato e trasmesso la proposta di…
01-10-2014

Definite le modalità di erogazione del voucher digitalizzazione

È pronto il decreto del MISE e del MEF con il quale viene definito lo schema standard di bando e le modalità di erogazione dei contributi previsti dal…
01-10-2014

Per il reddito d’impresa serve l’esercizio professionale di un’attività organizzata

Con la sentenza n. 20580 di ieri, la Cassazione fornisce l’occasione per formulare qualche considerazione in merito ai presupposti qualificanti il…
01-10-2014

Pronto il portale per l’IVA europea sui servizi di e-commerce

A tre mesi dall’entrata in vigore (prevista il 1° gennaio 2015) delle nuove regole di territorialità IVA per i servizi di telecomunicazione,…
01-10-2014

Scatta l’obbligo di F24 on line, ma con dubbi per i produttori agricoli

Da oggi è obbligatorio per tutte le persone non titolari di partita IVA l’utilizzo del modello F24 telematico per i versamenti superiori a 1.000 euro…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa
E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it