Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
10 giugno 2011

Unico 2011: scomputo delle ritenute d’acconto per agenti e rappresentanti di commercio

Memory n. 248 del 10.06.2011 a cura di Francesca Marzia

Tutti gli anni, al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi si ripropone il problema se scomputare dall’imposta lorda l’importo delle ritenute d’acconto subite non certificate, ovvero delle quali non si sia in possesso della relativa certificazione. L’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 68/E/2009, ha finalmente chiarito che è possibile considerare le ritenute sui redditi d’impresa o di lavoro autonomo anche quando i contribuenti non ne siano in possesso. Un chiarimento “rassicurante” per agenti di commercio e lavoratori autonomi in merito alla dibattuta questione della mancata disponibilità della certificazione. L’Agenzia delle Entrate ha quindi legittimato il comportamento del contribuente che abbia scomputato le ritenute, anche in assenza della certificazione rilasciata dal sostituto d'imposta, a patto che esibiscano la fattura e la relativa documentazione della banca (o altro intermediario finanziario) comprovante l'importo percepito. In caso di controllo da parte dell'Amministrazione finanziaria, occorre aggiungere anche una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta ai sensi del Dpr 445/2000. Con tale certificato il contribuente dovrà affermare, sotto la propria responsabilità, che la documentazione presentata è relativa esclusivamente a una fattura contabilizzata e che non vi sono altri pagamenti da parte del sostituto d'imposta relativi ad essa. La questione interessa principalmente i lavoratori autonomi, gli agenti di commercio e i procacciatori ma anche tutte le imprese che operano in appalto per i condomini. Con il presente intervento vediamo quindi le regole per lo scomputo delle ritenute in questione con particolare riguardo agli agenti di commercio.
Categorie:Unico e 730
 

ABC News

 
04-08-2015

Dal 2016 spese sanitarie nel 730 precompilato

A partire dal 2016, per l’elaborazione del 730 precompilato, il Sistema Tessera Sanitaria, dal 1° marzo di ciascun anno, metterà a disposizione…
04-08-2015

Detrabili le spese dell’intervento per “disturbo d’identità di genere”

Le spese relative a un intervento medico chirurgico per adeguare i propri caratteri sessuali, previo accertamento del “disturbo d’identità di genere”,…
04-08-2015

Ravvedimento sull’omessa dichiarazione da consentire anche oltre i 90 giorni

Assonime, con la circolare n. 25 divulgata ieri, ha espresso alcune criticità in merito allo schema di decreto, attuativo della L. 23/2014, sulla…
04-08-2015

“Semplificate” tenuta e compilazione del registro telematico degli oli

L’Ispettorato centrale della tutela della qualità e repressioni frodi dei prodotti agro-alimentari (ICQRF) ha pubblicato ieri, 3 agosto 2015, sul sito…
04-08-2015

Adeguata verifica “limitata” nelle operazioni di cessione di crediti

La Banca d’Italia, con provvedimento del 31 luglio 2015, in relazione all’obbligo di adeguata verifica della clientela, ha precisato che nelle…
04-08-2015

Con la censura nessun blocco al dominus non in regola con i crediti formativi

Nel caso di mancato assolvimento dell’obbligo formativo, l’irrogazione della censura, non determinando alcuna interruzione dell’attività…
04-08-2015

Contratti di solidarietà, aumento del 10% nel flusso UNIEMENS

Con l’art. 2-bis del DL 192/2014 (conv. L. 11/2015) è stato prorogato anche per l’anno 2015, nel limite di 50 milioni di euro, l’intervento a favore…
03-08-2015

Fino al 2000, ICI dovuta dalle Regioni per le aree demaniali

Anche le Regioni, fino all’annualità 2000 compresa, erano tenute a pagare l’ICI per gli immobili demaniali finalizzati all’uso di acque pubbliche,…
03-08-2015

Quadri RM, RL e RT di UNICO per i redditi finanziari di fonte estera

L’emersione delle attività detenute all’estero per effetto dell’adesione alla voluntary disclosure comporta, come logica conseguenza, la necessità di…
03-08-2015

Deduzione IRPEF del 20% solo quando il canone di locazione è confrontabile

Con il DL n. 133/2014 (conv. L. n. 164/2014), sono state introdotte disposizioni volte ad incentivare l’investimento dei privati in abitazioni di…
03-08-2015

Utilizzo irregolare del deposito senza raddoppio dell’IVA

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 16109 del 29 luglio 2015, si pronuncia, per la prima volta dopo la sentenza Equoland della Corte di…
03-08-2015

Una “lieve” contabilità in nero non consente l’induttivo puro

Una lieve discrepanza tra la contabilità ufficiale e quella “in nero”, rinvenuta in sede di verifica, non consente all’Ufficio di espletare un…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa

E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it