Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
12 settembre 2012

Deducibilità delle perdite su crediti: le ultime novità

Daily news N. 247 del 12.09.2012 a cura di Fabio Graziani

Deducibilità delle perdite su crediti: le ultime novità - Daily news N. 247 del 12.09.2012 a cura di Fabio Graziani€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

L’art. 101, co. 5, del Tuir, recentemente sostituito dall’art. 33, co. 5, del D.L. n. 83/2012, stabilisce che le perdite su crediti costituiscono un componente negative rilevante, in sede di determinazione del reddito d’impresa, se risultano da elementi certi e precisi, salvi alcuni casi specifici, alcuni dei quali recentemente introdotti dal Decreto Crescita. Si tratta delle perdite su crediti di importo modesto e la cui scadenza sia decorsa da sei mesi, oppure per i quali è prescritto il diritto alla riscossione: la medesima deroga è riconosciuta, con riferimento alle imprese che adottano i principi contabili internazionali, nell’ipotesi di cancellazione dei crediti iscritti in bilancio a causa di eventi estintivi. Al di fuori di tali fattispecie, è comunque ammessa la deducibilità immediata, ovvero senza fornire ulteriori prove, se il debitore è assoggettato ad una procedura concorsuale, oppure ha concluso un accordo di ristrutturazione delle passività omologato. Nel caso di crediti commerciali di modesto importo, la deduzione della perdita di competenza del periodo d’imposta può, tuttavia, prescindere dalla ricerca di rigorose prove formali: la lieve entità della pretesa può, infatti, indurre l’impresa a non intraprendere azioni di recupero, obiettivamente antieconomiche, che comporterebbero il sostenimento di ulteriori oneri, come storicamente sostenuto dall’Agenzia delle Entrate (R.M. 6 agosto 1976, n. 9/124), e ribadito nella risposta all’interrogazione parlamentare n. 5-00570 del 5 novembre 2008. Tale orientamento è stato recepito anche dal legislatore, che – con l’art. 33, co. 5, del Decreto Crescita, come anticipato – ha sostituito integralmente l’art. 101, co. 5, del Tuir: in particolare, è stato confermato il principio generale di rilevanza fiscale delle perdite risultanti da “elementi certi e precisi”, stabilendo altresì che questi ultimi sussistono, in ogni caso, “quando il credito sia di modesta entità e sia decorso un periodo di sei mesi dalla scadenza di pagamento del credito”.
Categorie:Bilancio
Deducibilità delle perdite su crediti: le ultime novità - Daily news N. 247 del 12.09.2012 a cura di Fabio Graziani€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

 

ABC News

 
01-09-2014

Niente raddoppio dei termini accertativi con denuncia prodotta in appello

In caso di accertamento notificato entro il termine raddoppiato per la (presunta) sussistenza di violazioni penali tributarie, cospicua giurisprudenza…
01-09-2014

Istanze dei volontari del soccorso alpino senza bollo

Tra le novità introdotte, in sede di conversione del DL 91/2014, ad opera della L. 116/2014, ve ne è una che concerne l’imposta di bollo e che è stata…
01-09-2014

Lo statuto della srl “salva” i sindaci

Come già più volte evidenziato su Eutekne.info, l’art. 20 comma 8 del DL 91/2014 convertito ha abrogato il secondo comma dell’art. 2477 c.c., che…
01-09-2014

Concordato “in bianco”, confermata la prededuzione “agevolata”

In sede di conversione del decreto “Competitività” è stato confermato l’art. 22, comma 7 del DL n. 91/2014 (conv. L. 116/2014), che dispone…
01-09-2014

Spariscono le Direzioni regionali del Lavoro

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 dello scorso 25 agosto, il DPCM 14 febbraio 2014 n. 121, che, a norma dell’art. 2, comma 10-ter del…
30-08-2014

Legittimazione di usi civici esente dall’imposta di registro

Dal 24 giugno 2014, tutti gli atti immobiliari concernenti gli usi civici, sia che comportino un trasferimento di diritti reali, che in caso…
30-08-2014

La proroga dell’ecobonus “slitta” nella legge di stabilità

Con una conferenza stampa-fiume, sono stati presentati i provvedimenti presi ieri dal Consiglio dei Ministri che riguardano il c.d. decreto “Sblocca…
30-08-2014

Le agevolazioni fiscali per le coop non si estendono alle banche popolari

Le banche popolari non possono fruire – né hanno mai fruito – delle agevolazioni fiscali previste dall’art. 12 della L. n. 904/77 per le società…
30-08-2014

Expo e agricoltura, da lunedì via alle domande per i contributi

Il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF) ha dato il via alla selezione pubblica nazionale per l’erogazione di contributi…
30-08-2014

Revoca dell’amministratore di srl strumentale all’azione di responsabilità

La richiesta di consultare, in via d’urgenza, i libri sociali e la documentazione relativa all’amministrazione, ex art. 2476 comma 2 c.c., non può…
30-08-2014

Varato il “nuovo” processo civile

Nel Consiglio dei Ministri di ieri il Governo ha approvato un decreto legge con interventi in materia di degiurisdizionalizzazione e processo civile…
30-08-2014

Inflazione ancora in discesa

La pubblicazione del dato preliminare di agosto sull’inflazione della zona euro conferma le attese (0,3% tendenziale rispetto allo 0,4% del mese…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa
E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it