Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
5 maggio 2011

La riserva di rivalutazione ed il suo utilizzo: effetti civilistici e fiscali

Daily news N. 134 del 05.05.2011 a cura di Antonella Gemelli

La riserva di rivalutazione ed il suo utilizzo: effetti civilistici e fiscali - Daily news N. 134 del 05.05.2011 a cura di Antonella Gemelli€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

Con la nostra Memory n.181 del 29 aprile 2011 abbiamo inteso riassumere le varie tipologie di riserve del patrimonio netto e la loro specifica origine in relazione all’operazione o alla disposizione di legge che le ha generate. Non tutte le riserve sono utilizzabili o disponibili e, pertanto, è necessario effettuare, caso per caso, un esame delle disposizioni del Codice civile che consentono di distinguere le riserve secondo le diverse ripartizioni. Nella predisposizione del bilancio di esercizio relativo all’anno 2010, particolare attenzione deve essere posta alla riserva di rivalutazione eventualmente presente nel patrimonio netto. Tale posta, come noto, può essersi generata per effetto della rivalutazione dei beni d’impresa, a seguito delle numerose leggi di rivalutazione che si sono susseguite nel corso degli ultimi anni. In considerazione dell’attuale scenario economico, certamente caratterizzato dalla crisi economica ancora in essere, alcune imprese potrebbero avere necessità di utilizzare la riserva di rivalutazione creatasi per effetto della rivalutazione degli immobili, di cui al D.L. n. 185/2008, al fine di coprire le perdite dell’esercizio, ovvero quelle maturate negli esercizi precedenti. A tal fine, peraltro, la riserva di rivalutazione comporta un effettivo incremento del patrimonio netto della società, e, come tale, costituisce una riserva disponibile per l’utilizzo a copertura delle perdite. Tale utilizzabilità, pertanto, rileva anche ai fini della verifica delle condizioni di cui agli artt. 2446 e 2447 c.c. (ovvero artt. 2482-bis e 2482-ter c.c. per le srl). Tali disposizioni contengono precise indicazioni in merito agli obblighi di copertura delle perdite, laddove le stesse siano superiori al terzo del capitale sociale, ovvero lo riducano al di sotto del limite legale. In ogni caso, tale verifica deve essere eseguita dopo aver utilizzato le riserve disponibili, tra cui la riserva di rivalutazione. Relativamente alla natura della riserva, per espressa previsione dell’art. 13, co. 2, della Legge 342/2000, abbiamo appena accennato che la riserva di rivalutazione fa parte della famiglia delle riserve cd. “disponibili” all’interno del patrimonio netto, e quindi sia per la copertura delle perdite, sia per l’aumento del capitale sociale. Premesso che dal punto di vista delle conseguenze fiscali, derivanti dall’utilizzo di tale riserva a copertura perdite, non si pongono particolari questioni critiche, è necessario, invece, verificare con attenzione gli aspetti civilistici connessi a tale utilizzo.
Categorie:Bilancio
La riserva di rivalutazione ed il suo utilizzo: effetti civilistici e fiscali - Daily news N. 134 del 05.05.2011 a cura di Antonella Gemelli€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

 

ABC News

 
30-09-2016

Alla Consulta l’impugnabilità del silenzio-rifiuto su autotutela

Con l’ordinanza n. 454/2016, la C.T. Prov. di Chieti ha dichiarato non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale della…
30-09-2016

IVA del 4% solo se il latte è confezionato per la vendita al minuto

L’Agenzia delle Entrate, con la risoluzione n. 85 pubblicata ieri, 29 settembre 2016, ha chiarito che le cessioni di latte fresco sono soggette ad…
30-09-2016

Interessi di banche estere per prestiti a medio-lungo termine esenti in Italia

Le banche estere non sono tenute a dichiarare in Italia gli interessi percepiti in relazione ai finanziamenti a medio-lungo termine erogati a imprese…
30-09-2016

Nel fallimento, legittimo il fermo amministrativo del rimborso IVA

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 19335/2016 di ieri, ha accolto il ricorso dell’Agenzia delle Entrate, avverso la decisione della…
30-09-2016

Elezioni CNDCEC, depositate le liste di Longobardi e Miani

Con un giorno di anticipo rispetto al termine ultimo, previsto per oggi, Gerardo Longobardi e Massimo Miani hanno depositato al Ministero le liste dei…
30-09-2016

Per i revisori PEC da comunicare al Registro entro il 30 novembre

Entro il 30 novembre 2016 i revisori legali e le società di revisione legale che ancora non avessero provveduto devono comunicare al Registro ex DLgs.…
30-09-2016

I commercialisti hanno pieno diritto di esercitare la consulenza del lavoro

La questione dei soggetti abilitati alla trasmissione telematica delle dimissioni continua a far discutere e a veder contrapposti commercialisti e…
29-09-2016

Autonoma organizzazione IRAP non definibile con l’interpello

La sussistenza di un’autonoma organizzazione e il conseguente assoggettamento ad IRAP del contribuente non possono essere verificati tramite la mera…
29-09-2016

Differenze temporanee irrilevanti nella comparazione CFC “white”

L’art. 167 comma 8-bis del TUIR prevede l’applicazione della disciplina CFC c.d. “white” all’impresa, società o ente controllato estero, al ricorrere…
29-09-2016

Rimborso spese per il car sharing fuori dal reddito di lavoro dipendente

I rimborsi delle spese sostenute dai dipendenti per l’utilizzo del servizio di car sharing in occasione di trasferte effettuate nell’ambito del…
29-09-2016

Causa di non punibilità “senza termine” per i procedimenti in corso

Alla luce della riforma del sistema sanzionatorio tributario, l’integrale pagamento del debito fiscale ha assunto una nuova rilevanza nell’ottica di…
29-09-2016

Previdenza obbligatoria da non dichiarare nel quadro RW

In linea generale, tutte le attività finanziarie detenute all’estero da parte di persone fisiche, società semplici o enti non commerciali residenti…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa

E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it