Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
12 luglio 2012

Reverse charge nelle cessioni di immobili strumentali: ultime modifiche normative

Daily news N. 210 del 12.07.2012 a cura di Edoardo Martini

Reverse charge nelle cessioni di immobili strumentali: ultime modifiche normative - Daily news N. 210 del 12.07.2012 a cura di Edoardo Martini€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

L’art. 17, co. 1, del D.P.R. n. 633/72, dispone che “l’imposta è dovuta dai soggetti che effettuano le cessioni di beni e le prestazioni di servizi imponibili (….)”. Tuttavia, in deroga a tale principio generale, i successivi co. 2, 3, 5, 6 e 7, del medesimo art. 17 prevedono l’inversione contabile (o reverse charge), obbligando il cessionario, o il committente, al pagamento dell’imposta, mediante l’emissione di un’autofattura. Le motivazioni alla base di tale inversione sono fondamentalmente rinvenibili in alcuni casi alla volontà di contrastare fenomeni di frodi Iva, ed in altre ipotesi all’impossibilità per il cedente di applicare l’imposta in quanto soggetto non identificato ai fini Iva in Italia (generalmente soggetti non residenti privi di stabile organizzazione in Italia e non identificati direttamente, ovvero senza rappresentante fiscale nel nostro territorio). L’art. 17, co. 5, 6 e 7, del D.P.R. n. 633/72, contengono tutta una serie di disposizioni speciali riferite ad operazioni interne, ossia eseguite tra soggetti residenti in Italia, per le quali l’imposta non è dovuta dai cedenti o dai prestatori, bensì dai cessionari o dai committenti. Per tali operazioni, pertanto, sussiste una deroga all’ordinario regime che si basa sul metodo della rivalsa e della detrazione dell’imposta. Denominatore comune di tutte le fattispecie di inversione contabile interna consiste nella volontà di porre un freno alle frodi Iva che avvengono in particolari settori, evitando che il cessionario si porti in detrazione un’imposta che non viene versata all’Erario da parte del cedente o del prestatore. In tale contesto, il recente D.L. 22.6.2012, n. 83, in vigore dal 26 giugno 2012, ha modificato le regole di applicazione dell’Iva per le cessioni e locazioni di immobili abitativi e strumentali, ampliando notevolmente l’ambito di applicazione dell’Iva sulle predette operazioni (anche se, in molte fattispecie, a seguito dell’esercizio di un’opzione). A seguito di tali modifiche, il legislatore ha riscritto la lett. a-bis) del co. 6 dell’art. 17 del DPR 633/72, riformulando l’ambito applicativo del regime di reverse charge per le cessioni di immobili, ampliandolo anche agli immobili abitativi e nel contempo prevedendo che tale inversione contabili si applichi solamente in presenza di una specifica opzione.
Categorie:Immobili  –  Iva
Reverse charge nelle cessioni di immobili strumentali: ultime modifiche normative - Daily news N. 210 del 12.07.2012 a cura di Edoardo Martini€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

 

ABC News

 
25-08-2016

Studi di settore, cause di esclusione a rischio disconoscimento

La compilazione dei modelli di comunicazione dei dati rilevanti ai fini degli studi di settore richiede particolare attenzione per quel che riguarda…
25-08-2016

La decadenza dalla dilazione fa rivivere le sanzioni civili INPS

Abbiamo già commentato su Eutekne.info la circolare n. 140 dell’INPS, ove è stato fatto il punto della situazione in merito agli effetti previdenziali…
25-08-2016

Importazione anticipata anche per il perfezionamento passivo

Con il nuovo Codice doganale dell’Unione (CDU), le cui disposizioni sono applicate a partire dal 1° maggio 2016, anche in caso di perfezionamento…
25-08-2016

Vantaggi compensativi più ampi nel penale

Capita di frequente che amministratori accusati di bancarotta fraudolenta per distrazione provino a difendersi invocando il fatto che le condotte…
25-08-2016

Diritto di prelazione anche per l’imprenditore agricolo professionale

Entra in vigore oggi, 25 agosto 2016, la L. n. 154/2016, più nota come “collegato agricoltura”. Come già ricordato su Eutekne.info (si veda “Ridotti…
24-08-2016

Nella spesa patrimoniale, giudicato di rigetto a volte estendibile

Tempo fa abbiamo commentato su Eutekne.info la sentenza n. 14509 dello scorso 15 luglio 2016, ove la Cassazione, confermando il principio delle…
24-08-2016

La Cassazione ribadisce la natura di tributo interno dell’IVA all’importazione

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 16509 del 5 agosto 2016, ha chiarito i presupposti di utilizzo del deposito IVA e la natura dell’IVA…
24-08-2016

Concessionarie, costo dei dipendenti a tempo indeterminato in deduzione

Le imprese operanti in concessione e a tariffa nei settori delle c.d. “public utilities” (es. energia, acqua, trasporti, poste, raccolta e smaltimento…
24-08-2016

Adempimenti pubblicitari e controlli per il pre-commissario giudiziale

Il professionista nominato commissario giudiziale dal tribunale competente, anche in pendenza della domanda di concordato preventivo “in bianco” (art.…
24-08-2016

Commercialista a rischio falso in atto pubblico per sgravi tributari illeciti

Severa ma pienamente condivisibile presa di posizione della Cassazione con riferimento alle frodi in tema di sgravi tributari. La vicenda presa in…
24-08-2016

Licenziamento disciplinare inefficace senza l’audizione del dipendente

Il lavoratore soggetto a procedimento disciplinare ai sensi dell’art. 7 della L. 300/1970 (c.d. Statuto dei lavoratori) ha diritto di essere ascoltato…
23-08-2016

Congruità influenzata dai compensi per gli amministratori

La C.T. Prov. di Firenze, con la sentenza n. 866/5/16 del 9 giugno 2016, ha espresso alcune interessanti considerazioni in tema di accertamenti da…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa

E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it