Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
12 luglio 2012

Reverse charge nelle cessioni di immobili strumentali: ultime modifiche normative

Daily news N. 210 del 12.07.2012 a cura di Edoardo Martini

Reverse charge nelle cessioni di immobili strumentali: ultime modifiche normative - Daily news N. 210 del 12.07.2012 a cura di Edoardo Martini€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

L’art. 17, co. 1, del D.P.R. n. 633/72, dispone che “l’imposta è dovuta dai soggetti che effettuano le cessioni di beni e le prestazioni di servizi imponibili (….)”. Tuttavia, in deroga a tale principio generale, i successivi co. 2, 3, 5, 6 e 7, del medesimo art. 17 prevedono l’inversione contabile (o reverse charge), obbligando il cessionario, o il committente, al pagamento dell’imposta, mediante l’emissione di un’autofattura. Le motivazioni alla base di tale inversione sono fondamentalmente rinvenibili in alcuni casi alla volontà di contrastare fenomeni di frodi Iva, ed in altre ipotesi all’impossibilità per il cedente di applicare l’imposta in quanto soggetto non identificato ai fini Iva in Italia (generalmente soggetti non residenti privi di stabile organizzazione in Italia e non identificati direttamente, ovvero senza rappresentante fiscale nel nostro territorio). L’art. 17, co. 5, 6 e 7, del D.P.R. n. 633/72, contengono tutta una serie di disposizioni speciali riferite ad operazioni interne, ossia eseguite tra soggetti residenti in Italia, per le quali l’imposta non è dovuta dai cedenti o dai prestatori, bensì dai cessionari o dai committenti. Per tali operazioni, pertanto, sussiste una deroga all’ordinario regime che si basa sul metodo della rivalsa e della detrazione dell’imposta. Denominatore comune di tutte le fattispecie di inversione contabile interna consiste nella volontà di porre un freno alle frodi Iva che avvengono in particolari settori, evitando che il cessionario si porti in detrazione un’imposta che non viene versata all’Erario da parte del cedente o del prestatore. In tale contesto, il recente D.L. 22.6.2012, n. 83, in vigore dal 26 giugno 2012, ha modificato le regole di applicazione dell’Iva per le cessioni e locazioni di immobili abitativi e strumentali, ampliando notevolmente l’ambito di applicazione dell’Iva sulle predette operazioni (anche se, in molte fattispecie, a seguito dell’esercizio di un’opzione). A seguito di tali modifiche, il legislatore ha riscritto la lett. a-bis) del co. 6 dell’art. 17 del DPR 633/72, riformulando l’ambito applicativo del regime di reverse charge per le cessioni di immobili, ampliandolo anche agli immobili abitativi e nel contempo prevedendo che tale inversione contabili si applichi solamente in presenza di una specifica opzione.
Categorie:Immobili  –  Iva
Reverse charge nelle cessioni di immobili strumentali: ultime modifiche normative - Daily news N. 210 del 12.07.2012 a cura di Edoardo Martini€ 6,00

(prezzi IVA esclusa)

 

ABC News

 
10-02-2016

Il giudice tributario non risponde per danni se nega la detrazione dell’IVA

La Corte di Cassazione, con sentenza n. 2505 depositata ieri, ha affermato che non è fondata la domanda di risarcimento danni, intentata nei confronti…
10-02-2016

Con il tracciato unico, tre tipi di invio all’Archivio dei rapporti finanziari

L’attività della nuova Direzione Centrale Tecnologie e Innovazione dell’Agenzia delle Entrate, diretta da Giuseppe Buono e istituita il 1° dicembre…
10-02-2016

Da eliminare l’uso degli studi di settore come strumento di accertamento

Facendo seguito all’avvio del processo di semplificazione degli studi di settore “dettato” dall’Atto d’indirizzo per il conseguimento degli obiettivi…
10-02-2016

Sanzioni con cumulo per il professionista che “dimentica” le dichiarazioni

Alle sanzioni per l’omesso/tardivo invio telematico delle dichiarazioni dei contribuenti, da parte del professionista incaricato, è applicabile…
10-02-2016

Equitalia, sospensione del fermo amministrativo per chi paga a rate

L’accesso alla rateizzazione del proprio debito con Equitalia potrebbe portare a una sospensione del fermo amministrativo. L’ha detto ieri, nel corso…
10-02-2016

Il sindaco dimissionario sollecita l’iscrizione della cessazione

Decorsi 30 giorni dalla cessazione del sindaco dimissionario, ove l’organo amministrativo non provveda alla relativa iscrizione nel Registro delle…
10-02-2016

Norme sulla revocatoria fallimentare per tutti i leasing immobiliari

Con la legge di stabilità 2016 (art. 1 commi da 76 a 81) è stata introdotta la disciplina civilistica del contratto di locazione finanziaria di…
10-02-2016

Retribuzioni convenzionali, possibile regolarizzare senza oneri fino a maggio

Facendo seguito a quanto disposto dal DM del 25 gennaio scorso (si veda “Fissate le retribuzioni convenzionali per il 2016” del 6 febbraio 2016), con…
10-02-2016

Al via l’autoliquidazione INAIL 2016

Nel mese di febbraio, attraverso l’istituto dell’autoliquidazione INAIL, le aziende provvedono annualmente al calcolo e al versamento del premio per…
10-02-2016

Per il distacco nei gruppi d’impresa l’interesse non va provato

Per il Ministero del Lavoro, in caso di distacco di personale infragruppo l’interesse della società distaccante non deve essere provato, sorgendo…
09-02-2016

Tax credit digitalizzazione alberghi 2015, click day il 25 febbraio

“Nuovo” click day per la presentazione delle istanze relative al tax credit digitalizzazione alberghi 2015 fissato alle ore 10:00 del 25 febbraio. La…
09-02-2016

Troppi dubbi nell’individuazione dei “nuovi” paradisi fiscali

L’applicazione della disciplina CFC, nella sua declinazione “black”, ha fatto affidamento sino all’esercizio in corso al 31 dicembre 2015 su una…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa

E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it