19 ottobre 2020

Interventi finalizzati al recupero (o restauro) della facciata esterna degli edifici: ultimi chiarimenti di prassi

Focus n. 38 del 19.10.2020 a cura di Sandro Cerato - pag. 22

Interventi finalizzati al recupero (o restauro) della facciata esterna degli edifici: ultimi chiarimenti di prassi - Focus n. 38 del 19.10.2020 a cura di Sandro Cerato - pag. 22€ 10,00

+ IVA

L’articolo 1, comma 219-223, della Legge n. 160/2019 (legge di bilancio 2020) introduce una detrazione IRPEF/IRES pari al 90% per: i) le spese documentate e sostenute nell’anno 2020, a prescindere dalla data di inizio dei lavori; ii) gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna (sono ammessi al beneficio esclusivamente gli interventi sulle strutture opache della facciata, su balconi o su ornamenti e fregi); iii) gli edifici ubicati in zona A o B ai sensi del DM 2.4.68 n. 1444 (rientrano le zone ad esse assimilabili in base alla normativa regionale e ai regolamenti edilizi comunali. La detrazione riguarda tutti i contribuenti che sostengono le spese per l’esecuzione degli interventi agevolati residenti e non residenti in Italia, a prescindere dalla tipologia di reddito cui essi sono titolari (siano essi soggetti all’Irpef o all’Ires). Con la circolare n. 2/E/2020, sono stati forniti i primi chiarimenti in merito all’agevolazione in analisi, mentre con successive e numerose risposte ad interpello è stata data risposta ad alcuni quesiti inerenti alle modalità di applicazione e fruizione del bonus in rassegna. La detrazione Irpef/Ires del 90% deve essere ripartita in 10 quote annuali costanti (e di pari importo) nell’anno di sostenimento delle spese e nei nove successivi e spetta fino a concorrenza dell’imposta lorda: in caso di incapienza in ciascun anno/periodo d’imposta, la detrazione si perde, nel senso che non può essere richiesta a rimborso né utilizzata nei periodi d’imposta successivi. L’articolo 121 del DL 34/2020 ha previsto, però, la possibilità di optare, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione, alternativamente per il c.d. “sconto sul corrispettivo” e per la “cessione della detrazione”. Le modalità attuative delle disposizioni contenute nell’art. 121 del DL 34/2020 sono contenute nel provv. Agenzia delle Entrate 8.8.2020 n. 283847. Con il successivo provv. 12.10.2020 n. 326047 l'Agenzia delle Entrate ha approvato le specifiche tecniche per la trasmissione telematica del modello di comunicazione dell'opzione relativa agli interventi di recupero del patrimonio edilizio, efficienza energetica, rischio sismico, impianti fotovoltaici e colonnine di ricarica. Sono stati altresì corretti alcuni refusi presenti nel modello e nelle relative istruzioni approvate con il provv. Agenzia delle Entrate 8.8.2020 n. 283847.
Categorie:Crediti d'imposta  –  Irpef
Interventi finalizzati al recupero (o restauro) della facciata esterna degli edifici: ultimi chiarimenti di prassi - Focus n. 38 del 19.10.2020 a cura di Sandro Cerato - pag. 22€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 9
Videconferenza live La lente sul Fisco
1 dicembre 2020
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 240,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: lavoro al computer 5
2 dicembre 2020
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: lavoro al computer 5
2 dicembre 2020
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA