15 aprile 2019

Manutenzioni e migliorie su beni di terzi

Focus n. 15 del 15.04.2019 a cura di Ruggero Viviani - pag. 18

Manutenzioni e migliorie su beni di terzi - Focus n. 15 del 15.04.2019 a cura di Ruggero Viviani - pag. 18€ 10,00

+ IVA

L’impresa utilizza beni di proprietà e beni di terzi, disponibili a titolo di comodato, affitto, noleggio, leasing finanziario, ecc.. In attesa della introduzione nel nostro Paese dell’IFRS 16 (intitolato “Leases”, entrato in vigore dal 1° gennaio 2019), che richiede l’applicazione del principio della sostanza nell’ambito delle locazioni, le società italiane continuano ad utilizzare il criterio patrimoniale in base al quale i beni rientrano nel patrimonio contabile se posseduti a titolo di proprietà. In ogni caso, i beni in esame, propri o di terzi, necessitano comunque di manutenzioni e riparazioni per effetto dell’utilizzo e del passare del tempo. La differenziazione tra beni propri e beni di terzi incide sia sulla rappresentazione in bilancio che sulle regole applicabili ai fini della deduzione fiscale dei costi in esame.
Categorie:Bilancio
Manutenzioni e migliorie su beni di terzi - Focus n. 15 del 15.04.2019 a cura di Ruggero Viviani - pag. 18€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: accordo
1 luglio 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 6
2 luglio 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: casa
4 luglio 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA