18 novembre 2019

Agevolazione prima casa e attività lavorativa

Focus n. 42 del 18.11.2019 a cura di Ruggero Viviani - pag. 24

Agevolazione prima casa e attività lavorativa - Focus n. 42 del 18.11.2019 a cura di Ruggero Viviani - pag. 24€ 10,00

+ IVA

L’agevolazione prima casa rappresenta un bonus estremamente importante nel nostro Paese, in quanto tende a favorire l’accesso del risparmio popolare all’acquisto della prima casa. Nonostante l’apparenza il bonus non richiede espressamente la destinazione dell’immobile acquistato con l’agevolazione come prima casa. La Cassazione (sentenza n. 13850/2017) individua lo scopo perseguito dalla norma nella incentivazione dell’investimento del risparmio nella proprietà di una unità immobiliare nel Comune di residenza o di lavoro dell’interessato. Ciò che conta, infatti, è l’ubicazione dell’immobile non di lusso che deve trovarsi nel comune in cui il contribuente risiede, o intende risiedere entro 18 mesi dall’acquisto ovvero in cui lo stesso svolga la propria attività. L’agevolazione è preclusa nei casi specificamente individuati dalla legge. Nel presente intervento ci occupiamo della relazione esistente tra il bonus e l’attività lavorativa svolta dal contribuente.
Categorie:Agevolazioni Fiscali
Agevolazione prima casa e attività lavorativa - Focus n. 42 del 18.11.2019 a cura di Ruggero Viviani - pag. 24€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 9
Videoconferenza: accordo 2
22 gennaio 2020
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 240,00
+ IVA

CFP: 6
Videoconferenza: soldi
23 gennaio 2020
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 160,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: firma contratto
23 gennaio 2020
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA