Videoconferenze

Edizioni del giorno

SCOPRI LA TIMELINE!

UNA NUOVA MODALITÀ PER LEGGERE I TUOI CONTENUTI GIORNALIERI CON UN CLICK.

ENTRA

Aggiornamenti da Eutekne

Il caso del giorno

 
22 ottobre 2018

Regime IVA della prestazione professionale per i rimborsi delle spese di viaggio

La definizione del trattamento IVA delle spese di viaggio connesse allo svolgimento di una prestazione professionale può presentare alcune criticità.Laddove le spese siano sostenute dal professionista e riaddebitate al committente in fattura, il relativo importo risulta essere soggetto a imposta, al pari del corrispettivo addebitato per la prestazione di servizi.L’art. 13 del DPR 633/72 dispone infatti che la base imponibile IVA è costituita dall’ammontare complessivo dei corrispettivi dovuti al cedente o prestatore “compresi gli oneri e le spese inerenti all’esecuzione e i debiti o altri oneri verso terzi accollati al cessionario o al committente (...)”. Stando alla lettera della norma appaiono, dunque, ricomprese nella base imponibile anche le spese di viaggio inerenti la prestazione professionale, in quanto somme che costituiscono un onere aggiuntivo inerente la prestazione eseguita.Tale interpretazione appare confermata dalla R.M. n. 20/98 ove, con riferimento alle spese anticipate…
> Continua la lettura

ABC News

22 ottobre 2018
Nella sentenza n. 23994 del 3 ottobre 2018, la Corte di Cassazione ha sancito che non si applica…
22 ottobre 2018
Per le obbligazioni e titoli similari emessi dai soggetti residenti in Italia diversi dai c.d.…
22 ottobre 2018
A fronte di una condotta di “market abuse” può essere riconosciuta anche una responsabilità diretta…
22 ottobre 2018
L’art. 2 comma 1 lett. a) dello schema di DLgs. recante il “Codice delle crisi di impresa e…
22 ottobre 2018
La legge-quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate (L.…
22 ottobre 2018
Il DL 87/2018, meglio noto come decreto “dignità”, intervenendo in materia di contratto a tempo…
20 ottobre 2018
Con la risoluzione n. 78 del 19 ottobre 2018 l’Agenzia delle Entrate si sofferma sulla nozione di…
20 ottobre 2018
Con il principio di diritto n. 7 pubblicato ieri, l’Amministrazione finanziaria torna a fornire…
20 ottobre 2018
Con la risposta all’interpello n. 39 di ieri, 19 ottobre 2018, l’Agenzia delle Entrate esamina una…

In primo piano

Il rendiconto della gestione del curatore fallimentare

15 ottobre 2018
Il curatore fallimentare, compiuta la liquidazione dell'attivo e prima della ripartizione finale, nonché in ogni caso in cui cessa dalle funzioni, deve presentare al giudice delegato il rendiconto della gestione previsto dall’art. 116 del RD 267/42,…

Aspetti contabili e fiscali dei crediti delle imprese

8 ottobre 2018
Nel presente intervento ci occuperemo delle regole contabili e fiscali atte a valorizzare i crediti (nel primo caso) e a dedurre i connessi costi esposti in bilancio (nel secondo caso), in presenza dei diversi ambiti civilistici e fiscali cui…

La transazione fiscale e contributiva

1 ottobre 2018
L’art. 182-ter del R.D. 16.3.1942, n. 267 stabilisce che, con il piano di concordato preventivo (o durante le trattative che precedono la definizione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti), l’imprenditore fallibile in stato di crisi –…

I controlli dei sindaci sull’emersione della crisi aziendale

24 settembre 2018
La disciplina civilistica non stabilisce disposizioni speciali riguardanti la condotta che l’organo di controllo deve assumere in presenza di situazioni di difficoltà dell’impresa. È, pertanto, necessario che i sindaci facciano riferimento alle norme…

Nuova transazione fiscale, chiarimenti dell’Agenzia delle…

17 settembre 2018
La C.M. 23.7.2018, n. 16/E ha fornito alcune precisazioni in merito alla nuova formulazione dell’art. 182-ter del R.D. 16.3.1942, n. 267, in vigore dall’1.1.2017, che consente, in presenza di specifiche condizioni, di prospettare il pagamento…

Credito IRES, compensazione “orizzontale” e visto di…

10 settembre 2018
L’utilizzo in compensazione orizzontale dei crediti per imposte sui redditi superiori ad euro 5.000 è ammesso a condizione che la dichiarazione dalla quale emerge tale eccedenza rechi l’apposizione del visto di conformità, oppure sia sottoscritta dal…