Videoconferenze

Edizioni del giorno

SCOPRI LA TIMELINE!

UNA NUOVA MODALITÀ PER LEGGERE I TUOI CONTENUTI GIORNALIERI CON UN CLICK.

ENTRA

Aggiornamenti da Eutekne

Il caso del giorno

 
15 giugno 2021

Valutazione fiscale delle opere infrannuali con dubbi

Nel caso di commesse di durata inferiore all’anno, un tema dibattuto attiene alla possibilità di derogare al criterio di valutazione al costo nell’ipotesi in cui il valore normale delle medesime sia ad esso inferiore.Contabilmente, i criteri di valutazione dei lavori in corso su ordinazione o delle commesse sono previsti dall’art. 2426 comma 1 nn. 9 e 11 c.c.La prima disposizione prevede che le rimanenze siano iscritte “al costo di acquisto o di produzione, calcolato secondo il numero 1), ovvero al valore di realizzazione desumibile dall’andamento del mercato, se minore; tale minor valore non può essere mantenuto nei successivi bilanci se ne sono venuti meno i motivi. I costi di distribuzione non possono essere computati nel costo di produzione”. In tal caso (iscrizione al costo), la commessa sarà valutata secondo il “criterio della commessa completata” (cfr. documento OIC 23, § 41).Nel secondo caso è stabilito che “i lavori in corso su ordinazione possono essere iscritti sulla base…
> Continua la lettura

ABC News

15 giugno 2021
La preclusione probatoria derivante dalla mancata esibizione di documenti richiesti dall’ufficio può…
15 giugno 2021
Gli enti sportivi dilettantistici costituiti in forma societaria rientrano a pieno titolo tra i…
15 giugno 2021
Con la circ. 23 dicembre 2009 n. 56, l’Agenzia delle Entrate ha ammesso che i soci o associati delle…
15 giugno 2021
Le numerose agevolazioni conseguenti alla crisi epidemiologica, che si sono tempo per tempo…
15 giugno 2021
Una delle principali novità che, a partire dal 1° luglio, interesseranno i soggetti IVA operanti nel…
15 giugno 2021
La Corte di Cassazione n. 16488/2021 ha precisato che il riferimento di cui agli artt. 16 comma 1 n.…
15 giugno 2021
Le scadenze dei versamenti riguardanti la contribuzione dovuta per i mesi di novembre e dicembre…
15 giugno 2021
Con il messaggio n. 2265/2021, l’INPS è nuovamente intervenuto in merito al Fondo di solidarietà…
15 giugno 2021
Tra le problematiche contabili conseguenti alla rivalutazione dei beni d’impresa, un aspetto poco…

In primo piano

La fiscalità degli immobili patrimonio e la compilazione del…

14 giugno 2021
I proventi derivanti dal possesso di immobili patrimonio delle imprese sono imponibili, a norma dell’art. 90, co.1, del TUIR, per un importo pari al maggior valore tra la rendita catastale (rivalutata del 5%) e il canone di locazione, ridotto nel…

Le provvigioni degli agenti: profili civilistici, reddito…

7 giugno 2021
Nonostante l’applicazione, per le società di capitali diverse dalle micro-imprese di cui all’art. 2435-bis c.c., del principio di derivazione rafforzata, rimangono ancora applicabili i criteri di imputazione temporale stabiliti dal DPR 917/1986, con…

La tassazione dei dividendi delle persone fisiche nel 2021

31 maggio 2021
Il 2021 costituisce il penultimo anno utile per deliberare distribuzioni di utili prodotti fino al 31 dicembre 2017 effettuando la tassazione parziale dei dividendi in capo alle persone fisiche secondo il regime fiscale previsto per la tassazione…

La continuità aziendale e la salvaguardia del risultato…

24 maggio 2021
La crisi economica causata dalla pandemia, legata al virus tristemente noto come COVID-19, sta mettendo in seria difficoltà le imprese nell’applicazione, all’interno dei propri bilanci, del postulato del “going concern”. La prospettiva della…

Ammortamenti deducibili senza la tenuta dei registri e dei…

17 maggio 2021
Le semplificazioni contabili dettate dal DPR 695/1996 e dal DPR 435/2001 attenuano la portata sanzionatoria connessa con la irregolare o omessa tenuta del registro dei beni ammortizzabili, il cui adempimento è fissato dall’art. 16 del DPR 600/1973.…

La morte del socio delle società di persone

10 maggio 2021
La morte del socio costituisce un fatto modificativo dell’atto costitutivo e, pertanto, deve essere iscritto presso il registro delle imprese (Direttiva MISE, del 27/4/2015) entro 30 giorni dal decesso, onde evitare le sanzioni fissate dall’art. 2630…