22 febbraio 2021

La disciplina dell’IVA per cassa: opzioni e revoche nel modello IVA 2021

Focus n. 7 del 22.02.2021 a cura di Sandro Cerato - pag. 24

La disciplina dell’IVA per cassa: opzioni e revoche nel modello IVA 2021 - Focus n. 7 del 22.02.2021 a cura di Sandro Cerato - pag. 24€ 10,00

+ IVA

Il regime dell'IVA per cassa, introdotto dall'art. 32-bis del DL 83/2012, consente di liquidare l'imposta secondo un criterio di cassa sia in riferimento alle operazioni attive che in riferimento alle operazioni passive. Possono esercitare l'opzione i soggetti passivi IVA che svolgono attività di impresa, arte o professione e che, nell'anno solare precedente, hanno realizzato un volume d'affari non superiore a euro 2.000.000 (o che, in caso di inizio attività, prevedono di realizzare un volume d'affari non superiore al suddetto ammontare). Le disposizioni attuative sono contenute nel DM 11.10.2012 e nel provv. Agenzia delle Entrate 165764/2012. Il soggetto passivo interessato a questo particolare regime IVA è tenuto a: i) riportare nelle fatture emesse la specifica dicitura della disciplina adottata, “Operazione con IVA per cassa ex art. 32-bis, DL 22.6.2012, n.83 ”, a decorrere dall’ 1 gennaio dell’anno in cui intende applicare detto regime (oppure a decorrere dall’inizio dell’attività se soggetto neo costituito); ii) comunicare l’esercizio dell’opzione, nel quadro VO del modello IVA relativo all’anno in cui inizia ad applicare la liquidazione IVA per cassa (ovvero relativo all’anno di inizio attività, se neo costituito). La scelta di avvalersi del regime in questione: i) riguarda l’intera attività e non potrà essere limitata (per scelta ed in via opzionale) a singole attività; ii) è vincolante per tre esercizi, salvo il superamento del limite del volume d’affari di euro 2.000.000,00 previsto per accedere al regime di Iva per cassa. Conseguentemente, l’opzione esercitata per le operazioni effettuate a partire dall’1.01.2021, vincola il contribuente fino al 31.12.2023. Decorso il triennio, l’opzione “resta valida per ciascun anno successivo”, ovvero si rinnova automaticamente per ciascun anno successivo, salva la possibilità di revoca esercitata con le stesse modalità dell’opzione, quindi: i) con il comportamento concludente (ritorno all’applicazione dell’IVA “ordinaria”); ii) con la comunicazione nella prima dichiarazione IVA da presentarsi successivamente alla revoca.
Categorie:Iva
La disciplina dell’IVA per cassa: opzioni e revoche nel modello IVA 2021 - Focus n. 7 del 22.02.2021 a cura di Sandro Cerato - pag. 24€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 3
15 marzo 2021
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: accordo 3
17 marzo 2021
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: accordo 3
18 marzo 2021
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA