14 novembre 2022

La soluzione del concordato minore nel “fallimento” del libero professionista

Focus n. 41 del 14.11.2022 a cura di Ruggero Viviani - pag. 20

La soluzione del concordato minore nel “fallimento” del libero professionista - Focus n. 41 del 14.11.2022 a cura di Ruggero Viviani - pag. 20€ 10,00

+ IVA

Gli insoluti e l’esodo della clientela dagli studi professionali dovuti alla cessazione dell’attività connessi con il periodo critico che il nostro Paese sta attraversando sia a causa del COVID che della guerra tra Russia e Ucraina, stanno minando la capacità dei professionisti a produrre reddito e la connessa liquidità necessaria per far fronte alle obbligazioni assunte. Come noto, il Legislatore ha previsto, relativamente ai professionisti, degli specifici istituti introdotti nell’ordinamento per uscire dallo stato di crisi e di insolvenza: il concordato minore, la liquidazione controllata e l’esdebitazione. Il concordato minore mira a favorire la continuità aziendale, mentre la liquidazione controllata comporta la liquidazione del patrimonio del debitore e la cessazione dell’attività.
Categorie:Procedure Concorsuali  –  Professionisti
La soluzione del concordato minore nel “fallimento” del libero professionista - Focus n. 41 del 14.11.2022 a cura di Ruggero Viviani - pag. 20€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 6
6 dicembre 2022
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 2
Videoconferenza: gruppo al lavoro 6
6 dicembre 2022
Diretta: 15.00 - 17.00
€ 70,00
+ IVA

CFP: 6
Videoconferenza: professionista
7 dicembre 2022
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 160,00
+ IVA