4 marzo 2024

Le novità del processo tributario introdotte dal D.Lgs. n.220 del 30 dicembre 2023

Focus n. 09 del 04.03.2024 a cura di Gualtiero Santerini - pag. 16

Le novità del processo tributario introdotte dal D.Lgs. n.220 del 30 dicembre 2023 - Focus n. 09 del 01.03.2024 a cura di Gualtiero Santerini - pag. 16€ 10,00

+ IVA

Con la pubblicazione in G.U. del D.Lgs. n. 220/2023 (di attuazione della delega per la riforma fiscale) recante “disposizioni in materia di processo tributario”, il legislatore ha dato vita ad un nuovo “restyling” del contenzioso tributario. In particolare, l’articolo 19 della citata legge delega (9 agosto 2023, n. 111) prevede una serie di “principi” e “criteri direttivi” per la revisione della disciplina e l’organizzazione del contenzioso tributario. Più in particolare, come riportato nella stessa relazione governativa, il decreto in esame prevede una serie di modifiche che incidono profondamente su alcuni istituti cardine del processo tributario: innanzitutto è potenziato “l’informatizzazione della giustizia tributaria”, mediante la semplificazione della normativa processuale e l’obbligo di utilizzo di “modelli predefiniti” per la relazione degli atti processuali e dei provvedimenti giurisdizionali, è prevista – novità assoluta – l’impugnabilità delle ordinanze cautelari del giudice di primo grado; è altresì rafforzato il divieto di produzione documentale in secondo grado. Prevista l’abrogazione della mediazione a favore di un maggior (auspicabile) uso dell’istituto della conciliazione, ora prevista anche in cassazione. Degno di nota è poi l’ampliamento della “categoria” degli atti impugnabili di cui all’art. 19 D.lgs. n. 546/92 che, in “sintonia” con la neo introdotta autotutela obbligatoria, prevede espressamente il “ricorso avverso il rifiuto espresso o tacito sull’istanza di autotutela nei casi previsti dall’articolo 10-quater, comma 2, della legge 27 luglio 2000”. Viene, inoltre, introdotta una disciplina specifica per l’udienza a distanza, anche a richiesta di una sola delle parti costituite, con la precisione che la Corte debba “presidiare” sempre in presenza. Questa in sintesi alcune delle novità sostanziali sul processo tributario in vigore dal 4 gennaio 2024; altre disposizioni, come vedremo nel prosieguo, si applicheranno “ai giudizi instaurati, in primo e in secondo grado, con ricorso notificato successivamente al 1° settembre 2024.
Categorie:Processo Tributario
Le novità del processo tributario introdotte dal D.Lgs. n.220 del 30 dicembre 2023 - Focus n. 09 del 01.03.2024 a cura di Gualtiero Santerini - pag. 16€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: lavoro al computer 4
18 aprile 2024
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 90,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: accordo 3
22 aprile 2024
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 90,00
+ IVA

CFP: 6
videoconferenza
23 aprile 2024
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 180,00
+ IVA