7 gennaio 2015

Il nuovo regime forfettario in vigore dal 01.01.2015

Daily news n. 2 del 07.01.2015 a cura della Redazione

Il nuovo regime forfettario in vigore dal 01.01.2015 - Daily news n. 2 del 07.01.2015 a cura della Redazione€ 6,00

+ IVA

L’art. 1 commi da 54 a 89 della legge di stabilità 2015 ha previsto, a decorrere dal 01.01.2015 i) l’introduzione di un nuovo regime forfettario, destinato agli esercenti attività d’impresa, di arti e professioni in forma individuale; ii) l’abrogazione del regime dei minimi, delle nuove iniziative produttive nonché del regime contabile agevolato a decorrere dalla stessa data. E’ previsto, però, un regime transitorio a favore dei soli contribuenti che, prima del 01.01.2015, applicavano il regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile (c.d. regime dei contribuenti minimi): nonostante l’abrogazione intervenuta a decorrere dal 01.01.2015, il regime di vantaggio per l’imprenditoria giovanile può continuare, infatti, ad essere applicato in via transitoria e fino a scadenza naturale dai soggetti che già lo applicavano nel 2014. Per i restanti due regimi (regime delle nuove iniziative e regime contabile agevolato) viene previsto, invece, il passaggio al nuovo regime in alternativa all’opzione al regime ordinario. Ad ogni modo, coloro che possiedono i requisiti per accedere al nuovo regime ( requisiti oggettivi e soggettivi) potranno beneficiare di un’aliquota sostitutiva delle imposte sui redditi (comprese le addizionali) del 15% e della disapplicazione di IVA ed IRAP. Il reddito viene determinato sul totale dei ricavi, a cui viene applicato un coefficiente di redditività diversificato a seconda dell’attività svolta (non rientrano, quindi, nella determinazione del reddito i costi effettivamente sostenuti dal contribuente). Coloro che accedono al nuovo regime forfettario, al pari dei minimi, saranno esonerati dagli studi di settore. Con il recente comunicato stampa del 31.12.2014 n. 160, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che, dal 2015, i contribuenti che intendono avviare una nuova piccola impresa o attività professionale potranno accedere subito al nuovo regime forfettario (introdotto dalla Legge di stabilità 2015) direttamente al momento della richiesta di apertura della partita Iva: fino all'approvazione e pubblicazione del modello aggiornato della dichiarazione di inizio attività, per usufruire del nuovo regime semplificato basterà, infatti, barrare la casella prevista per l'adesione al precedente "Regime fiscale di vantaggio per l'imprenditoria giovanile e lavoratori in mobilità, previsto dall'art 27, commi 1 e 2 del Dl n. 98/2011”, presente all’interno del modello AA9/11.
Categorie:Varie
Il nuovo regime forfettario in vigore dal 01.01.2015 - Daily news n. 2 del 07.01.2015 a cura della Redazione€ 6,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 9
Videconferenza live La lente sul Fisco
10 settembre 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 240,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: grafici-analisi-bilanci 4
12 settembre 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 6
18 settembre 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA