17 giugno 2019

Il “reverse charge” nei rapporti di subappalto edile

Daily news n. 113 del 17.06.2019 a cura di Melania Marchese

Il “reverse charge” nei rapporti di subappalto edile - Daily news n. 113 del 17.06.2019 a cura di Melania Marchese€ 6,00

+ IVA

L’inversione contabile (c.d. reverse charge) si applica alle prestazioni di servizio, compresa la manodopera, rese nel «settore edile» in forza di un rapporto di subappalto. Tale meccanismo pone in capo al committente (o cessionario), se soggetto passivo IVA, l’obbligo di assolvere l’imposta. Sul piano operativo, i soggetti interessati sono tenuti a procedere come segue: (i) il prestatore (subappaltatore) emette la fattura senza addebito di IVA; (ii) il committente (appaltatore o altro subappaltatore) riceve la fattura senza IVA e, in quanto debitore di imposta, “integra” il documento, indicando l’aliquota e l’imposta, con l’obbligo di procedere al versamento.
Categorie:Iva
Il “reverse charge” nei rapporti di subappalto edile - Daily news n. 113 del 17.06.2019 a cura di Melania Marchese€ 6,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 6
24 ottobre 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
videoconferenza
29 ottobre 2019
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: professionista
29 ottobre 2019
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA