27 novembre 2017

Merito creditizio e accertamento della crisi d’impresa

Focus n. 43 del 27.11.2017 a cura di Michele Bana - pag. 17

Merito creditizio e accertamento della crisi d’impresa - Focus n. 43 del 27.11.2017 a cura di Michele Bana - pag. 17€ 10,00

+ IVA

Il processo di valutazione del merito creditizio, generalmente svolto dai finanziatori ai quali l’imprenditore individuale o la società si sono rivolti formulando una richiesta di affidamento, e quello di accertamento dello stato di crisi sono accomunati dall’utilizzo dello strumento dell’analisi di bilancio, in particolar modo quella della struttura patrimoniale, che consente di individuare i fattori di successo e debolezza, e le relative cause. Altre attività di monitoraggio possono riguardare il profilo reddituale, idoneo a fornire segnali anche di carattere finanziario, con particolare riferimento alla consistenza del margine operativo lordo, desumibile dal conto economico a valore aggiunto, in quanto rappresenta una buona approssimazione del flusso di cassa della società. Un ulteriore elemento di valutazione è certamente rappresentato dalla consistenza del tasso di redditività del capitale investito (Roi) rispetto al costo dei finanziamenti sostenuti per conseguire tale saggio (Rod), utile anche per capire se la società necessita di maggiore capitalizzazione, oppure può continuare a ricorrere all’indebitamento.
Categorie:Irpef
Merito creditizio e accertamento della crisi d’impresa - Focus n. 43 del 27.11.2017 a cura di Michele Bana - pag. 17€ 10,00

+ IVA

Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
videoconferenza
21 dicembre 2017
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 6
23 gennaio 2018
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA