Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
20 dicembre 2011

Deduzione forfettaria in favore degli esercenti impianti di distribuzione carburanti

Memory n. 489 del 20.12.2011 a cura di Riccardo Malvestiti

Secondo quanto previsto dall’articolo 34 delle legge n. 183 del 12.11.2011 – ovvero la c.d. legge di stabilità 2012 – a partire dal 01.01.2012 entra a regime la previsione contenuta dal comma 1 secondo cui gli esercenti degli impianti di distribuzione dei carburanti possono beneficiare di una deduzione forfettaria sui redditi. Tale previsione è stata introdotta dal legislatore per tenere conto degli effetti sortiti dall’aumento delle accise. La deduzione è prevista nella misura dell’1,1% del reddito per i ricavi fino a 1.032.000 euro e si riduce progressivamente per gli importi superiori a tale cifra. Secondo quanto previsto dalla legge n. 183/2011 per il calcolo dell’acconto d’imposta sul reddito prodotto gli operatori del settore non dovranno tenere conto di tale deduzione. La disposizione contenuta nel comma 1 dell’articolo 34 della legge di stabilità, quindi, si applica alla determinazione del reddito d’impresa (e quindi dell’imposta dovuta) ma non in sede di determinazione dell’acconto, che quindi verrà calcolato sulla base di un maggior imponibile. Ricordiamo, infine, che la deduzione in commento è stata prorogata ininterrottamente dal 1998 e prevede, per il prossimo anno un leggero ritocco dei limiti di ricavi che danno diritto alla deduzione.
Categorie:Agevolazioni Fiscali  –  Autotrasporti
 

ABC News

 
22-05-2015

“Ufficiali” i correttivi anticrisi agli studi di settore 2014

Sul Supplemento Ordinario n. 22 della Gazzetta Ufficiale n. 116 di ieri, è stato finalmente pubblicato il decreto del Ministero dell’Economia e delle…
22-05-2015

Via libera delle Dogane per le lettere di intento “cumulative”

L’Agenzia delle Dogane ha annunciato, per lunedì 25 maggio 2015, l’avvio delle procedure che consentiranno agli esportatori abituali di:- essere…
22-05-2015

È possibile pagare l’imposta immobiliare in Provincia di Trento

Con la risoluzione n. 51 di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha definito i codici tributo per versare, tramite modello F24, le somme dovute a titolo di…
22-05-2015

Per i dirigenti decaduti non serve l’integrazione dei motivi

Come evidenziato su Eutekne.info (si veda “Atti dei dirigenti decaduti sempre e comunque illegittimi” del 21 maggio 2015), ad avviso della Regionale…
22-05-2015

Detrazione IMU fissa per il singolo coltivatore diretto o IAP

Il DM 28 novembre 2014 e successivamente il DL 4/2015 hanno rivisto l’elenco dei terreni montani o parzialmente montani esenti da IMU limitandone…
22-05-2015

Pronto il waiver per aderire alla voluntary disclosure

La voluntary disclosure è la procedura che consente entro il prossimo 30 settembre di regolarizzare gli investimenti illecitamente detenuti…
22-05-2015

I “vecchi” amministratori si salvano dalla condanna per frode fiscale

Le condotte prodromiche rispetto all’impiego di fatture false a supporto di dichiarazioni fiscali recanti elementi passivi fittizi – ovvero, in…
22-05-2015

Il nuovo falso in bilancio è legge

Il Ddl. anticorruzione è stato approvato dalla Camera nel pomeriggio di ieri in via definitiva. Le modifiche che porta con sé sono numerose e toccano…
22-05-2015

Dal 1° luglio operativa la “smaterializzazione” del DURC

Con un comunicato pubblicato ieri sul proprio sito internet, il Ministero del Lavoro ha annunciato che dal prossimo 1° luglio 2015 sarà finalmente…
21-05-2015

Niente IVA sulla caparra pagata alla stipula del preliminare

Il versamento di una somma a titolo di caparra confirmatoria a corredo di un contratto preliminare di compravendita immobiliare, rimasto, poi,…
21-05-2015

Il sindacato di inerenza non giustifica contestazioni sull’assetto logistico

Il sindacato di inerenza che compete all’Amministrazione finanziaria non può spingersi fino alla verifica dell’opportunità del sostenimento di…
21-05-2015

Atti dei dirigenti decaduti sempre e comunque illegittimi

La Commissione tributaria regionale di Milano, con la sentenza n. 2184/13/15 depositata il 19 maggio 2015, afferma espressamente che gli atti…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa
E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it