Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
13 marzo 2012

DL semplificazioni fiscali: le novità in materia di IVIE

Memory n. 107 del 13.03.2012 a cura di Riccardo Malvestiti

Secondo quanto previsto dal DL n. 201/2011 viene introdotta con l’articolo 19 la tassazione dei beni immobili all’estero. Il decreto salva Italia, infatti, prevede che i contribuenti che detengono all’estero beni immobili saranno assoggettati a un prelievo simile a quello previsto in relazione agli immobili situati sul territorio nazionale. Per effetto dell’articolo 19, a partire dal 2011 è istituita un'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato. L'imposta è dovuta, come per l’IMU, proporzionalmente alla quota di possesso e ai mesi dell'anno nei quali si è protratto il possesso. L'imposta viene stabilita nella misura dello 0,76 per cento del valore degli immobili, considerando tale il costo risultante dall'atto di acquisto o dai contratti e, in mancanza, secondo il valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è situato l'immobile. Secondo quanto previsto dal nuovo DL sulle semplificazioni fiscali (DL n. 16/2012 pubblicato in GU n. 52 del 02.03.2012), per evitare l’apertura di procedure d’infrazione rispetto a tale nuovo tributo, sono state introdotte alcune disposizioni che prevedono alcune ipotesi in cui può essere applicata l’aliquota ridotta prevista per l’abitazione principale e le relative detrazioni e una franchigia al di sotto della quale il contribuente non deve versare nulla a titolo di imposta.
Categorie:Redditi diversi  –  Unico e 730
 

ABC News

 
02-03-2015

Confermata la soppressione delle deduzioni IRAP per i produttori agricoli

A seguito dell’approvazione, da parte del Senato, del Ddl. n. 1749, di conversione del DL n. 4/2015, risulta confermata l’abrogazione delle misure…
02-03-2015

Rivalutazione delle partecipazioni non revocabile se si è pagata la prima rata

I contribuenti che abbiano versato solo la prima rata dell’imposta sostitutiva per la rideterminazione dei valori di acquisto delle partecipazioni,…
02-03-2015

Accertamento nullo se firmato da un delegato con ordine di servizio

Con la sentenza n. 12/2015, la C.T. Prov. di Frosinone ha stabilito che l’avviso di accertamento è nullo se è stato sottoscritto da un soggetto…
02-03-2015

La collaborazione volontaria “pretende” l’esibizione delle dichiarazioni riservate

L’allegato 4 al provvedimento del 30 gennaio 2015 precisa il format per la redazione della relazione di accompagnamento al modello per la richiesta di…
02-03-2015

Assenza di una soglia minima “rischiosa” per la validità della voluntary disclosure

Ad un passo dalla circolare sulla voluntary disclosure, si ritiene utile mettere in luce alcune delle criticità di un provvedimento complesso e, per…
02-03-2015

Fallimento dell’impresa cancellata nell’anno dalla cessazione dell’attività

Il principio fissato dall’art. 10 del RD n. 267/1942, secondo cui l’imprenditore individuale e collettivo può essere dichiarato fallito non oltre…
02-03-2015

Lo sgravio contributivo migliora il Conto economico

I chiarimenti recentemente forniti dall’INPS in merito allo sgravio contributivo per i nuovi assunti a tempo indeterminato previsto dall’art. 1 comma…
02-03-2015

Per la capitalizzazione degli oneri, finanziamenti generici da considerare

La possibilità di capitalizzare gli oneri finanziari relativi al finanziamento della fabbricazione delle immobilizzazioni suscita maggiore interesse…
28-02-2015

Costi “black list” sempre deducibili anche prima del 2007

La sentenza della Cassazione n. 4030, depositata ieri 27 febbraio 2015, è probabilmente destinata a mettere fine alle problematiche relative ai…
28-02-2015

Deducibili per competenza anche le spese di modesto ammontare

Con la sentenza n. 4041 di ieri, 27 febbraio 2015, la Corte di Cassazione si è pronunciata in merito all’applicazione del principio di competenza ai…
28-02-2015

Acqua ossigenata al 3% con IVA ridotta

Alle cessioni di acqua ossigenata al 3% (stabilizzata a 10 volumi) si applica l’aliquota IVA del 10% ai sensi del n. 114) della Tabella A, Parte III,…
28-02-2015

Credito R&S sui singoli “gruppi” di spesa

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti, con la circolare datata 28 febbraio 2015 pubblicata ieri, analizza la disciplina del nuovo credito…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa
E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it