Assistenza e informazioni

Tel. 035 43.762.62
Fax 035 62.222.26

Rubriche

 
 
13 marzo 2012

DL semplificazioni fiscali: le novità in materia di IVIE

Memory n. 107 del 13.03.2012 a cura di Riccardo Malvestiti

Secondo quanto previsto dal DL n. 201/2011 viene introdotta con l’articolo 19 la tassazione dei beni immobili all’estero. Il decreto salva Italia, infatti, prevede che i contribuenti che detengono all’estero beni immobili saranno assoggettati a un prelievo simile a quello previsto in relazione agli immobili situati sul territorio nazionale. Per effetto dell’articolo 19, a partire dal 2011 è istituita un'imposta sul valore degli immobili situati all'estero, a qualsiasi uso destinati dalle persone fisiche residenti nel territorio dello Stato. L'imposta è dovuta, come per l’IMU, proporzionalmente alla quota di possesso e ai mesi dell'anno nei quali si è protratto il possesso. L'imposta viene stabilita nella misura dello 0,76 per cento del valore degli immobili, considerando tale il costo risultante dall'atto di acquisto o dai contratti e, in mancanza, secondo il valore di mercato rilevabile nel luogo in cui è situato l'immobile. Secondo quanto previsto dal nuovo DL sulle semplificazioni fiscali (DL n. 16/2012 pubblicato in GU n. 52 del 02.03.2012), per evitare l’apertura di procedure d’infrazione rispetto a tale nuovo tributo, sono state introdotte alcune disposizioni che prevedono alcune ipotesi in cui può essere applicata l’aliquota ridotta prevista per l’abitazione principale e le relative detrazioni e una franchigia al di sotto della quale il contribuente non deve versare nulla a titolo di imposta.
Categorie:Redditi diversi  –  Unico e 730
 

ABC News

 
26-11-2014

Prelevamenti dei soci fino a mille euro sempre “giustificati”

La C.T. Prov. di Brindisi, con la sentenza n. 1147/2014, si è occupata del caso di un centro di elaborazioni dati contabili e fiscali, costituito…
26-11-2014

Ammissibile il ricorso tributario per “posta privata”

Alcune re-interpretazioni della sentenza n. 2035/2014 della Cassazione da parte dei giudici di merito, nonché alcuni articoli “allarmisti” della…
26-11-2014

Ritenute sulle provvigioni con dichiarazione “sanzionata”

In base all’art. 25-bis del DPR 600/73, la ritenuta d’acconto sulle provvigioni corrisposte, tra gli altri, a mediatori e procacciatori d’affari va…
26-11-2014

Niente esame di Stato se il tirocinio post lauream non è certificato

Non è possibile sostenere l’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione di dottore commercialista e di esperto contabile anche…
26-11-2014

L’astensione collettiva dei lavoratori autonomi è un diritto costituzionale

Le Sezioni Unite della Cassazione, con la sentenza n. 40187/2014, sono intervenute ancora una volta sull’astensione dell’avvocato dall’attività di…
26-11-2014

Sindacato dei consulenti del lavoro all’attacco dei commercialisti

“Cessare tutte le forme di collaborazione con i commercialisti”. La richiesta, tutt’altro che conciliante, arriva dal Presidente dell’Associazione…
26-11-2014

Pronti i primi principi italiani di valutazione

Il prossimo 1° dicembre l’Organismo italiano di valutazione, standard setter nazionale, pubblicherà sul proprio sito (www.fondazioneoiv.it) l’exposure…
25-11-2014

“Operativo” il certificato successorio europeo

Entra in vigore oggi la L. n. 161/2014 (legge europea 2013-bis), che, all’art. 32, prevede il certificato successorio europeo.Lo scopo di tale…
25-11-2014

Nuove dichiarazioni d’intento con favor rei “in salita”

In base all’art. 20 del decreto semplificazioni fiscali (in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale), che ha modificato gli artt. 1 del DL…
25-11-2014

Polizze per visto di conformità con massimale da aggiornare

La nuova disciplina del 730 precompilato, oltre ad introdurre nel nostro ordinamento principi di dubbia legittimità costituzionale con riferimento…
25-11-2014

Per il 2014 IRAP e addizionale IRPEF più care solo in Molise

A meno di una settimana dal termine previsto per il pagamento della seconda o unica rata dell’acconto IRAP 2014, l’Agenzia delle Entrate risulta non…
25-11-2014

Dichiarazione IVA, il modello standard Ue rischia di essere troppo “semplificato”

I temi “caldi” (direttiva madre-figlia, tassa sulle transazioni finanziarie e codice di condotta per i programmi di bilancio) discussi all’ultimo…

© A.L Servizi s.r.l. - Società a responsabilità limitata con Unico Socio.
Tutti i diritti riservati. All rights reserved.
Sede Legale Via San Pio V n. 27 - 10125 - Torino
C.F. P.IVA Iscrizione Registro Imprese di Torino: 10565750014
Capitale Sociale € 50.000,00 i.v.

Sede operativa e uffici Via Bergamo, 25 - 24135 Curno (BG) - Tel. 035 43.762.62 - Fax 035 62.222.26

Si prega di far pervenire eventuale corrispondenza presso la sede operativa
E-mail: lalentesulfisco@alservizi.it