25 gennaio 2023

Bonus investimenti: le novità nella Legge di Bilancio 2023

Memory n. 15 del 25.01.2023 a cura di Riccardo Malvestiti

Secondo quanto stabilito dal legislatore con l’articolo 1, comma 423, della legge n. 197 del 29.12.2022 il termine lungo previsto per effetuare gli investimenti in beni materiali 4.0 prenotati entro il 31.12.2022 viene prorogato al 30.09.2023. Il beneficio, con riferimento a tali beni, spetta nella misura del 40% (fino a 2,5 milioni), del 20% (fino a 10 milioni) e del 10% (fino a 20 milioni). Ricordiamo che in assenza di tale deroga, per le spese sostenute dal 2023 il beneficio trova applicazione nella misura ridotta, rispettivamente, del 20% (fino a 2,5 milioni), del 10% (fino a 10 milioni) e del 5% (fino a 20 milioni ed a 50 milioni per gli investimenti in transizione ecologica). Segnaliamo che i contribuenti possono beneficiare dell’incentivo riconosciuto per gli investimenti in beni “ordinari” solo fino allo scorso 31.12.2022. Con riferimento ai beni “4.0”, invece, i contribuenti potranno continuare a fruire delle agevolazioni ma in misura sensibilmente ridotta rispetto a quanto previsto per lo scorso periodo d’imposta. Con riferimento ai beni “ordinari” i contribuenti dovranno verificare se la prenotazione sia avvenuta entro il 31.12.2021: in questo caso potranno beneficiare dell’incentivo nella misura del 10% (15% per il lavoro agile), altrimenti la misura viene ridotta al 6% (per le prenotazioni dal 01.01.2022 al 31.12.2022). Il beneficio viene applicato anche nel caso in cui entro il 31.12.2022 l’ordine viene accettato dal venditore e venga effettuato il pagamento di acconti pari al 20%: in questo caso i contribuenti potranno beneficiare del termine del 30.06.2023. Per gli investimenti effettuati nel 2023, invece, non spetterà alcuna agevolazione. Ricordiamo che con l’articolo 21 del DL n. 50 del 17.05.2022 il legislatore ha introdotto alcune modifiche al c.d. “bonus investimenti 4.0”, con partricolare riferimento agli investimenti in beni sturmentali immateriali. Nel dettaglio, viene previsto per gli investimenti effettuati nel 2022 un aumento dell’aliquota dal 20 al 50%, ridotta successivamente di nuovo al 20%. Illustriamo, dunque, le novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2023 con riferimento agli investimenti in beni 4.0.
Categorie:Agevolazioni Fiscali
Le prossime Videoconferenze
CFP: 3
Videoconferenza: gruppo al lavoro 7
9 febbraio 2023
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
videoconferenza
14 febbraio 2023
Diretta: 9.30 - 12.30
€ 80,00
+ IVA

CFP: 3
Videoconferenza: accordo 3
16 febbraio 2023
Diretta: 14.30 - 17.30
€ 80,00
+ IVA